Mietitrebbia 19

DI TESTA

Lungo l’alta via del Saripan, dove attacca la famosa e bellissima parete aperta dal Burgello, sgorga una fonte d’acqua limpida e fresca chiamata Sachel Drok, che significa testa dura.
Questa sorgente nasconde una storia singolare: si racconta che la sorgente venne scoperta da un giovane scalatore degli anni ’30 chiamato Elisio Cannetti. Il giovane, avvilito, abbattuto, ma soprattutto furioso per essere stato respinto per l’ennesima volta dalla parete, in preda ad un raptus di follia diede una tremenda testata ad un masso il quale si spezzò in due come una noce, rivelando al suo interno l’acqua che, come un piccolo geyser, cominciò a zampillare per la gioia degli assetati alpinisti.

LINFE

I minatori di Seleme, per resistere ai faticosi turni di lavoro nel sottosuolo, sono soliti masticare foglie di Esku.
La linfa della foglia, mescolata alla saliva della bocca, produce un siero in grado di alzare la soglia del dolore.
Molti dei minatori di Seleme muoiono senza accorgersene.

Annunci

3 Risposte to “Mietitrebbia 19”

  1. Sempre scritti di grande fantasia & umile raffinatezza…
    Ci si vede.

  2. e grazie e mille…
    visto che so pure chi sei vi linkerò…
    ciao!

  3. Grazie Mr.G
    Altrettanto…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: