Mietitrebbia 11 (o la saga di Bo + 1)

INDICAZIONI

Sotto il cartello che annunciava l’entrata a Bo avevano aggiunto una scritta che ora è stata tolta. Diceva:
“Qui siamo tutti morti”.

BISOGNI

I cani di Bo, non avendo alberi dove fare i propri bisogni, hanno imparato a farla direttamente nei tombini.

NERO

“La città di Bo è scura e fuligginosa per via delle fabbriche che la circondano e delle mille ciminiere che formano nubi pesanti nel cielo.
Bo è una città che muore, la sua gente fugge, la sua cultura svanisce.
È una città fatta a fette, fette di case strette tra le due vie principali che l’attraversano. Vie che non separano case da altre case ma, come vene ribollenti, collegano il porto alla massa scura degli impianti. Tutto qui è nero, un nero vivo che assale ogni cosa.
A Bo non ci sono giardini …”.
Questa era Bo trenta anni fa, oggi le fabbriche monolitiche e rabbiose sono chiuse.
Bo non è più un nero vivo che sbuffa e assale ogni cosa …
Bo è un nero morto che tutto ha coperto.

ALGHE

Bo un tempo era un porto industrioso.
Oggi è in stato di semi abbandono. Nelle darsene barche e pescherecci giacciono mezzo affondati, mentre le poche barche sane più le si osserva più ci si convince che siano destinate ad essere ingoiate dal mare.
Nel tentativo di ripristinare il commercio ittico un tempo prosperoso, alcuni pescatori stanno tentando di recuperare le nere imbarcazioni, lottando contro le alghe che le imprigionano.
La domanda che mi pongo è questa: ammesso che ci riescano, ci sarà ancora pesce da pescare al largo di Bo?

INCONTRO AL FUTURO

Nella cittadina di Marghereta sono morte centinaia di persone a causa di un asteroide precipitato dallo spazio.
Dal grosso cratere formatosi all’impatto sono usciti fumi e gas letali dal sapore dolciastro.
Prima di disperdersi nell’atmosfera, i fumi sono stati inalati dalle ignare persone accorse sul posto che fino ad allora avevano visto accadere cose simili solo nei film di fantascienza.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: