Contro me stesso

vin 

Tutto questo solo per dire che a volte mi piacerebbe non vomitare dopo una sola goccia…

“L’acqua se ne vada dove vuole a rovinare il vino, lontano, fra gli astemi”
Catullo

“Astemio: una persona debole, che si piega alla tentazione di negare a se stesso un piacere.”
Ambrose Bierce

“Chi beve solo acqua ha un segreto da nascondere.”
Charles Baudelaire

“Nessuna poesia scritta da bevitori d’acqua può piacere o vivere a lungo. Da quando Bacco ha arruolato poeti tra i suoi Satiri e Fauni, le dolci Muse san sempre di vino al mattino.”
Orazio

“Meglio dormire con un cannibale astemio che con un cristiano ubriaco”
Herman Melville (ma questa è a favore…)

“Gli astemi mi fanno un po’ paura”
Andrea Scanzi (di cui consiglio la lettura del libro: elogio dell’invecchiamento)

“Gli astemi nascondono sempre un segreto vergognoso.”
Ignacio Padilla

“Gli astemi che, si sa, sono la categoria più depressa”
Hugo Pratt (credo lo dica Rasputin…)

Annunci

4 Risposte to “Contro me stesso”

  1. capire che persona sei, anche dai regali che ricevi a natale.
    anni fa, ma neanche troppi poi…. insieme ad un bilancino per misurazioni di precisione, mi regalarono un libro (!), dal titolo poco ambiguo:
    Elogio della Sbronza Consapevole, di enrico remmert e luca ragagnin.
    immaginifica raccolta di aforismi, racconti e miscellanee liquide sull’argomento.
    di sicuro non spiega come regger l’alcol, ma se non altro, quando bevi, puoi accompagnare il bicchiere con qualche frase adatta all’occasione.
    ecco un hayku

    liquore di loto
    forse era maggio
    ancora un bicchiere.

    kobayashi fumisani jinshiro

    prosit!

  2. Quanto ti capisco…

  3. benvenuto cst, farò un giretto nel tuo blog…

    vino e poesia, effettivamente vanno daccordo…
    poi ci sono dei casi limite
    infatti uno dei miei amici più cari un giorno che stava in quella che si potrebbe definire una balla confessionale mi disse:
    “gigi… sei un vero amico!!!”
    bello no? certo, solo che dopo averlo detto mi ha vomitato sul cappotto. ed eravamo per strada. ed era freddo.
    che sant’uomo che sono…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: