Sassi

mi è stato chiesto dove vanno a finire i sassi.
prima di cominciare mi sembra giusto fare una precisazione: i sassi non sono immobili, ne stanno dove stanno, loro si muovono lentamente, ma si muovono. eccome.

un sasso…

può finire in testa a qualcuno e fargli molto male.
può finire in testa a qualcuno e non fargli nulla, anzi.
può mancare il bersaglio e pigliare qualcuno che non centrava proprio.
puo ridestare coscenze.
può finire come fermaporte, fermacarte e simili, spesso dipinto dai bambini.
può finire in angolo e venire dimenticato.
può finire in una palude che per essere riempita forse non basta una cariola.
può volare senza mai atterare.
può inseguirti finchè non ti becca.
può arrivare al mare dopo essere partito dalla mantagna.
può crepare di noia.
può polverizzarsi e diventare sabbia.
può essere rubato.
può essere diga.
può saltellare sull’acqua se ben lanciato.
può suonare.
può nascondere segreti.
può nascondere tesori.
può nascondere passati assai remoti (insomma è un buon nascondiglio).
può rotolare, da solo o in gruppo.
può precipitare dallo spazio.
può sciogliersi il lava (ovvero nascere, poichè il sasso è adulto)
può farsi modellare, costruire e reinventare.
può farsi i fatti suoi per millenni.
può fungere da digestivo tritatutto per mucche ed erbivori vari.
può fungere da saliera (e chi ha studiato lo sa).
può fungere da doloroso corpo estraneo nel corpo umano se non pisciato.
può essere fragile.
può camminare nel deserto.
può essere fonte.
può, se posto con ordine, essere casa.

Annunci

20 Risposte to “Sassi”

  1. stringo il pugno e mi preparo al lancio,
    ma il vento cambia direzione, imbroglia le dita

    E vola, vola leggero come piuma,
    poi diviene macigno, soffocato dall’acqua

    e mi chiedo come ho fatto a lanciarlo così lontano

  2. la cosa importante è toglierci i sassi dal cuore

  3. Non avevo mai pensato ad un sasso in questi termini.. Può essere un pò tutto.

  4. La quota di realtà
    di un sasso, la misuri
    dal male che ti fa
    quando ti arriva addosso.

    *

    Solo ai bambini è dato poter vedere il cuore dei sassi, quando gli si aprono.

    CiaU

  5. sapevo che sarebbe arrivata quella dei bambini… eh eh

  6. …a proposito di sassi: “scandalo”, etimologicamente, deriva dal greco skandalon, ovvero sasso d’intoppo, pietra d’inciampo…
    Ed uno “scrupolo”, sempre etimologicamente, deriva dal latino scrupulum, non è altro che un piccolo sasso, che fa dolere e infastidisce… (“smania cagionata da un sassolino che preme un piede” – così Melchiorre Cesarotti) 🙂
    Quindi:
    un sasso può essere la pietra dello scandalo,
    un sasso può essere pietra e testata d’angolo,
    un sasso può essere scrupolo, e punzecchiare
    un sasso può essere tolto dalla scarpa, e rivendicare.

  7. il sassolino dalla scarpa mi era sfuggito! (forse perchè il più semplice!)

    poesia boara:

    Il mio cuore batte per te,
    come un sassolino drento una betoniera.

    di Anonimo Muratore.

  8. quanto mi piace questa “poesia boara”…..con il giusto accento logicamente
    fra

  9. “e trascinarono anche le pietre inerti in movimenti regolari di danza”

  10. Piccola lito-bibliografia:

    – Malamoud, La danza delle pietre;
    – Girard, La pietra dello scandalo;
    – Ruskin, Le pietre di Venezia;
    – Benn, Pietra verso flauto;
    – Schneider, Pietre che cantano.

    CiaU

  11. Dopo i massi erratici dolomitici, le mie preferite sono (in ordine crescente):
    – la rilucente ghiaia (anche ad uso Pollicino, come segnastrada del ritorno);
    – la chiave d’arco o di volta (pietra centrale al culmine/vertice dell’arco: è essenziale per mantener salde queste strutture architettoniche scaricando la forza di gravità sui sostegni laterali, equilibrando le spinte contrastanti).
    CiaU

  12. è che se sei buono,
    o se sei cattivo,
    qualcuno ti tirerà comunque una pietra.

    c.

  13. Ci provi chi è senza peccato. Così ha rigirato l’accusa uno che poteva dirlo.
    CiaU

  14. un po come la canzone, chiara: “qualunque cosa faiiiii, ovunque te ne vaiiiii, sempre pietre in faccia prenderaiiii…”

    U, non eri tu quello del:
    “go un notaro nel serveo che me scapitombola i pensieri”…?

    ps. dicesi – notaro – lo spazio vuoto che intercorre tra un masegno (pietrone d’istria squadrato a dovere) e l’altro nella pavimentazione delle calli veneziane.

    huzzah!

  15. A go da ‘vér un nòtaro
    in t-él sarvèo, indove
    che me se inscapitòmbo£a
    tuti quanti i pensieri…

    [Veneziano nò-ta-ro: attenzione all’accento, da non confondere col notàro! Precisamente, scusa G se puntualizzo: è il subdolo -sfalso- tra i masegni…]

    CiaU

  16. figuriamoci, dovuto e ben accetto (nel senso dell’ascia)… era il “subdolo” che mi mancava!!!

    aen!

  17. Subdolo sì, e infingardo! Cmq nn è qlla la precisazione, mi son spiegato male: lo sfalso è in verticale, cioè così _– (ed è qsto ke fa inciampare!).
    CiaU

  18. Nella pietra c’è un segno misterioso,
    fino in fondo scolpito nel suo sangue ardente,
    aun cuore si può paragonare,
    in cui riposa l’immagine della sconosciuta.
    Attorno a mille scintille vagano,
    attorno a questo ondeggia un flusso luminoso.
    In quella è raggiunta la sorgente dello splendore,
    e questo avrà anche il cuore del cuore.

    E.d.O.

  19. Apologo marziano
    (favola della polvere)

    La pietra dice al sasso:
    Attento, ché ti spacco!
    E il sasso, con fierezza:
    Li sai contare i pezzi?

    Lo scontro fu efferato,
    di schianti e di scintille:
    la pietra ruppe il sasso,
    che diventò – infiniti.

    CiaU

  20. questa mancava effettivamente… bella

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: