Frammenti di fiaba

1258: In una buona fiaba tutto deve essere meraviglioso, misterioso e incoerente; tutto animato. Sempre in modo diverso. Tutta la natura deve essere mescolata in modo strano con tutto il mondo degli spiriti; l’epoca dell’anarchia universale, della mancanza di leggi, la libertà, lo stato di nautra, l’apoca anteriore al mondo.
Quest’epoca anteriore al mondo fornisce, diremo così, i tratti sparpagliati dell’epoca che verrà dopo il mondo, così come lo stato di natura è una curiosa immagine del regno eterno.
Il mondo della fiaba è il mondo esattamente opposto al mondo della verità e appunto per ciò le somiglia tanto, quando il caos somiglia alla creazione perfetta.
Nel mondo del futuro tutto è come nel mondo di una volta, eppure è del tutto diverso. Il mondo futuro è il caos ragionevole, il caos che ha penetrato se stesso, che è in se e fuori di se.
La vera fiaba dev’essere ad un tempo rappresentazione profetica, ideale, assolutamente necessaria.
Il genuino poeta di fiabe è un veggente dell’avvenire.

Novalis, Frammenti.

questo per dire CHE al prossimo CHE sento dire CHE le favole son roba da bambini, lo prendo a calci in culo fin CHE mi garba.

ma anche per incitare Hegel a mandarmi i suoi appunti…

Annunci

10 Risposte to “Frammenti di fiaba”

  1. Le favole dove stanno?
    Ce n’è una in ogni cosa:
    nel legno, nel tavolino, nel bicchiere, nella rosa.
    La favola sta lì dentro da tanto tempo, e non parla:
    è una bella addormentata e bisogna svegliarla.
    Ma se un principe, o un poeta, a baciarla non verrà
    un bimbo la sua favola invano aspetterà…

    le favole…CHE magia

  2. G hai mai letto fiabe di Novalis? (X veder cme pratica qsta teoria…) Sai ql è l’arketipo essenziale d Ende, Storia infinita? “Enrico di Ofterdingen” d ki? Novalis (appunto). Dal retro d copertina (ediz. Oscar Modadori): “Il tema dominante di questo capolavoro del Romanticismo tedesco è il VIAGGIO INIZIATICO. […] Alla fine l’Ofterdingen diviene un’opera in cui è coinvolto il lettore stesso: quest’ultimo dovrà scoprire la propria figura accanto alle altre, né più né meno di come aveva fatto Enrico quando si trovò in mano il libro di cui egli stesso era protagonista.” (Ma Dante è il prototipo primo!)
    CiaU

  3. Adoro le fiabe.
    Tutti almeno una volta da piccoli ne siamo rimasti affascinati, colpiti.
    Nelle fiabe ci si può ancora permettere di fantasticare e di sognare proprio come lo si faceva da piccoli.
    E molti da piccoli, erano più intelligenti che da grandi.
    Mi è rivenuto in mente un pezzo di Daniel Pennac, appena lo ritroverò lo posterò.
    Buone fiabe a tutti!

  4. anna – una potente magia, si
    che si stava un pò smarrendo. da questo punto di vista: sempre sia lodato Harry Potter!!! che ha riportato tanti genitori sui libri a leggere fiabe ai loro figli.

    U- di Novalis ho letto i frammenti che ho trovato mostruosamente belli (anche se in molti casi non ci ho capito molto) e gli inni alla notte che un po mi hanno deluso.
    l’enrico mi manca ma lo prenderò, lo stavo già cercando. intanto dovrebbe arrivarmi lo “specchio nello specchio” di ende.

    Elisa – io mi permetto ancora adesso
    w pennac!!!… w l’occhio del lupo!!!

    ciaooo

  5. G, settimana da domare, forse finita.
    Ti faccio avere tutto, o almeno quel poco.

  6. non ti preoccupare, sono un pacioso attendista… 🙂

  7. Lo straccione, l’asino, la principessa e la contadina

    Questa è la storia di uno straccione, aveva un asino che portava il peso delle sue storie, ondeggiava al carico di fili di fate di bosco e cavalieri di sementi acute.

    Incontrò una contadina, dagli occhi dolci e i capelli sfatti, serva di un barone che soddisfaceva con lei le voglie, due figli senza denti, un padre con un occhio guercio.

    L’amore, si l’amore sparò vene sotto la quercia e il barone disse che era strega.

    Lo straccione corse dal re con il suo asino con un orecchio solo e gli chiese udienza.

    Raccontò le sue favole, incantò la figlia del monarca, lei s’innamorò dello straccione.

    Amore, si amore che non capisce condizione o puzza alquanto stramba.

    La figlia del re gli diede il suo corpo per una notte, per intercedere con suo padre per quella strega.

    Bruciava il rogo della contadina, c’era la gente del paese voltagabbana, non fece in tempo il messo e arrivò prima l’asino a scorreggiare sul barone, sulle guardie e sulla figlia del re.

    Lo straccione urlò il suo dolore al cielo e una pioggia improvvisa spense il rogo.

    “Principessa di mille voglie,

    la mia donna è una contadina,

    ho soddisfatto tutte le tue voglie,

    ma lei brucia non sarà mai una regina.

    Principessa il tuo barone,

    ha un buco profondo nel suo sedere,

    lui è il vero stregone,

    la mai donna solo per il di lui piacere.

    Di streghe il mondo ora è pieno,

    come dopo il caldo i campi di fieno,

    sono solo donne bistrattate,

    che la vostra genia ha condannate.”

    Lo straccione abbracciò la sua donna, la strega libera dal suo destino, ma solo un rantolo aveva di voce e spirò presto tra le sue braccia.

    L’asino venne trafitto, da mille frecce per la sua maleducazione e il cantore cadde per terra, il suo cuore esplose come in fuoco.

    “Così finisce una storia di periferia,

    cantata sotto il ponte e in un’osteria,

    perchè la poesia non è rivoluzione,

    al massimo il grido di un ubriacone.”

    [pescata in rete…]

    CiaU

  8. eh eh… ma la poesia smuove i cuori (o almeno dovrebbe) e i cuori stanno negli uomini (o almeno dovrebbero)

  9. Sai, x mia esperienza mi sto invece sempre + rendendo conto ke il cuore, l’anima, il corpo stesso etc. va 1 po’ (infinitamente) oltre i confini ‘usuali’…
    (I Greci antiki kiamavan le parole “aria percossa” – in libera meditazine…)
    CiaU

  10. penso di poterti dare ragione in merito a ciò

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: