per restare nei crepuscoli

“Solo ad una cosa io credo: al tramonto. Viaggiamo su una carrozza sull’orlo dell’abisso e i cavalli si sono fatti ombrosi. Noi siamo al tramonto, tutti, noi tutti dobbiamo morire e rinascere, la grande svolta per noi è giunta. E dappertutto è la stessa cosa: la grande guerra, la grande trasformazione nell’arte, il grande crollo degli stati dell’occidente. Da noi nella nostra vecchia Europa, tutto ciò che di buono e di peculiare avevamo è morto; la nostra bella ragione è divenuta follia, il nostro denaro è carta, le nostre macchine sanno soltanto sparare ed esplodere, la nostra arte è suicidio. Noi tramontiamo, amici, questo ci è dato in sorte…”

L’ultima estate di Klingsor – Hermann Hesse

Annunci

Una Risposta to “per restare nei crepuscoli”

  1. Nietzsche, ragazzi, Nietzsche: TUTTO (anche le lettere, i diari, le poesie, i frammenti sparsi e spersi, le liste della spesa: TUTTO…); così pure Kafka. (Di Hesse – se vuoi – ti presto Il giuoco delle perle di vetro, G: poi mi dici!)
    CiaU

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: